CIPRA

Commissione internazionale per la protezione delle Alpi

La decisione giusta per il portafogli e per l’ambiente: all’inizio di ottobre 2022 150 giovani partecipanti al progetto della CIPRA Youth Alpine Interrail hanno festeggiato a Berna la fine del loro viaggio rispettoso del clima alla scoperta delle Alpi in treno e autobus.

Come posso viaggiare spendendo meno e allo stesso tempo proteggere il clima? Come posso viaggiare nel modo più flessibile e allo stesso tempo rispettoso dell’ambiente? Sono domande che richiamano il crescente interesse da parte di oltre 120 milioni di turisti che ogni anno visitano le Alpi – anche a causa dell’impennata dei prezzi del carburante. Quest’estate 150 giovani hanno viaggiato attraverso le Alpi nell’ambito di “YOALIN – Youth Alpine Interrail”, dimostrando che si può viaggiare in modo economico, ecologico e flessibile.

Nel progetto Yoalin, lanciato nel 2018 dalla CIPRA Internazionale e dalla sua Consulta dei Giovani (CYC), le partecipanti e i partecipanti in possesso di un pass Interrail esplorano le Alpi per un mese viaggiando in treno, come è avvenuto anche nell’estate del 2022. Tra un viaggio e l’altro molti degli “Yoalin” hanno effettuato suggestive escursioni in montagna e tour in bicicletta, risultando quindi doppiamente rispettosi del clima. Sono così riusciti a trarre vantaggio dalla flessibilità e dalla validità transfrontaliera del biglietto.

Più di un biglietto ferroviario

Grazie al progetto è sorta una comunità Yoalin attiva e in costante crescita: molti ex partecipanti sono ora attivi come ambasciatori del progetto. Supportano le persone in viaggio, rispondono alle domande, danno preziosi consigli o offrono ospitalità per il pernottamento.

Quest’estate le viaggiatrici e i viaggiatori di Yoalin si sono incontrati a più riprese in modo spontaneo, ad esempio a fine agosto a Bolzano per parlare di un Climathon – un confronto creativo sul cambiamento climatico. A metà settembre, più di una dozzina di “Yoalin” si sono riuniti a Lubiana per conoscere insieme la città. A Vienna, uno degli enti finanziatori, il Ministero austriaco per il clima, li ha invitati a un colloquio con la ministra Leonore Gewessler il 28 settembre 2022. Presso il Ministero per il Clima, le viaggiatrici e i viaggiatori hanno condiviso le loro esperienze e hanno espresso i loro auguri alla ministra.

Un gran finale

Una sessantina di giovani adulti si sono poi incontrati per l’evento finale di quest’anno a Berna dal 7 al 9 ottobre 2022. Hanno avuto modo di conoscere la città e di partecipare a workshop sui temi del clima, della mobilità e della comunità. Molti di loro vogliono rimanere legati a Yoalin e promuovere la mobilità ecologica nella regione alpina come “Ambasciatori Yoalin”. “Questa esperienza è stata molto arricchente per noi, soprattutto come studenti di turismo sostenibile! Abbiamo imparato molto sulle diverse forme di trasporto nelle Alpi. Grazie per tutte le meravigliose scoperte fatte durante il nostro viaggio”, hanno dichiarato le partecipanti Louise David e Chloé Remy.

La manifestazione finale a Berna è stata organizzata dall’Ufficio federale per lo sviluppo territoriale, che ha sostenuto Yoalin fin dall’inizio del progetto. Altri importanti enti finanziatori sono il Ministero federale tedesco per l’ambiente, la conservazione della natura, la sicurezza nucleare e la protezione dei consumatori (BMUV) e l’ARGE ALP.

Un tetto per le Alpi

Fin dalla sua costituzione, nel 1952, la CIPRA promuove l’incontro fra persone e organizzazioni che si impegnano a favore dello sviluppo sostenibile nelle Alpi, superando confini linguistici, culturali, geografici e politici. Dal 1975 è attiva come organizzazione «ombrello». Ne fanno parte più di 100 associazioni, organizzazioni e persone.

Impulsi per le città e i comuni

Nel 1996 la CIPRA ha agito da «levatrice» per la nascita della Rete di Comuni «Alleanza nelle Alpi». Da allora ne accompagna attivamente lo sviluppo, ne attua i progetti e fornisce servizi amministrativi. Anche per l’Associazione «Città alpina dell‘anno», fondata nel 1997, la CIPRA gestisce la segreteria e realizza progetti.

Impegno politico

La CIPRA si attiva per conferire un maggiore peso alla politica alpina a livello internazionale. La firma della Convenzione delle Alpi nel 1991 è stata una pietra miliare. La CIPRA ha lo status di osservatore uffi-ciale presso gli organi della Convenzione, fornisce idee e basi per la discussione su tematiche attuali ed esprime valutazioni critiche su posizioni, strategie e piani d‘azione.

Informare con cognizione di causa in tutto l'arco alpino

La CIPRA comunica in più lingue, con cognizione di causa e affidabilità. In occasione dell’Anno internazionale della montagna 2002, con alpMedia lanciava un servizio informazioni a livello alpino. La news-letter diffonde periodicamente novità, informazioni e i programmi di manifestazioni ed eventi di tutti i Paesi alpini. Le informazioni sono costantemente aggiornate sul sito web.

Passy - Città alpina dell'anno 2022

La città francese di Passy ha ottenuto il titolo di “Città Alpina dell’anno 2022” per la sua politica di sviluppo sostenibile. In questo anno della Città...

Biella - Città alpina dell'anno 2021

La città di Biella è stata ufficialmente designata “Città Alpina dell’anno 2021” da una giuria internazionale. In questo modo, Biella entra a far parte della...

Morbegno - Città alpina dell'anno 2019

Morbegno (So) è stata nominata "Città Alpina dell'anno 2019". La piccola cittadina della Valtellina, vicina al lago di Como è ricca di storia e cultura ed è...

Bressanone - Città alpina dell’anno 2018

Bressanone-Brixen (Bz)  è la nuova “Città alpina dell’anno” del 2018. La città rappresenta il centro regionale di uno dei principali complessi vallivi...

Tolmezzo - Città alpina dell’anno 2017

Tolmezzo (UD), il centro più importante della Carnia (Friuli-Venezia Giulia), è stata insignita del titolo di “Città alpina dell’anno 2017” per l’impegno...

Tolmino - Città alpina dell'anno 2016

Il titolo “Città alpina dell’anno 2016” è stato assegnato alla città slovena di Tolmino, che conta 11.430 abitanti ed è situata a poca distanza dalla...

Chamonix - Città alpina dell’anno 2015

La città francese di Chamonix-Mont-Blanc viene insignita del titolo di "Città Alpina dell’anno 2015" per la sua politica orientata allo sviluppo...

Lecco - Città alpina dell'anno 2013

Nel 2013 la città italiana di Lecco potrà fregiarsi del titolo di "Città alpina dell'anno 2013". Il capoluogo dell'omonima Provincia lombarda ha ottenuto il...

Relazione annuale Cipra 2021

Qual è il contributo della natura nelle Alpi Pascoli alpini che forniscono cibo. Alberi che producono un microclima gradevole. Paesaggi alpini che guariscono...

Relazione annuale Cipra 2016

In rete per le Alpi La CIPRA è una piccola organizzazione con una grande rete. In essa confluiscono persone di diversi Stati alpini per impegnarsi insieme...

Relazione annuale Cipra 2019

Da un passo sloveno a un ghiacciaio in via di estinzione in Svizzera a un sentiero dei pastori francesi: paesaggi la cui storia ha commosso la CIPRA nel 2019.

Relazione annuale Cipra 2017

Pensare insieme il futuro L’innovazione sociale è sulla bocca di tutti. La Relazione Annuale 2017 della CIPRA Internazionale mostra di che si tratta, di che...