Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Unimont al "Villaggio delle idee" della Coldiretti

Università della MontagnaL’Università della Montagna di Edolo, che in questi anni ha formato numerosi giovani imprenditori, è stata invitata a presentare l’esperienza e lo sviluppo dell’imprenditoria nel settore agricolo in montagna all'evento "Il Villaggio delle Idee" organizzato dalla Coldiretti.
Da venerdì 29 a domenica 1 ottobre 2017, le campagne italiane conquisteranno la città di Milano. Da Piazza del Cannone a Piazza Castello, il “Villaggio delle idee” della Coldiretti sarà un luogo concepito per il confronto, l’approfondimento e l’elaborazione di nuove idee sul tema del futuro del cibo.
Attraverso il progetto “Giovani imprenditori”, UNIMONT vuole conoscere e mostrare la situazione delle imprese attive nelle aree montane, con un focus specifico sulle aziende gestite da giovani e su imprese particolarmente innovative e rilevanti per la crescita dei territori in cui operano. Inoltre, per superare le distanze fisiche tra i luoghi e creare nuove opportunità per le aree montane UNIMONT ha realizzato il “Progetto Antenne”: le “antenne” sono punti che trasmettono in streaming contenuti scientifici e divulgativi riguardanti la montagna in modo bidirezionale, mettendoli a disposizione di tutti gli interessati che risiedono sul territorio montano.

Associazione Culturale Il Rosa

L'associazione Culturale gestisce la pubblicazione del periodico "Il Rosa - Giornale di Macugnaga e della valle Anzasca". 
Il giornale non viene venduto, ma inviato ad “abbonati” che hanno versato liberamente una quota di contributo oppure solamente hanno segnalato l’indirizzo. Da oltre cinquant'anni è forse il primo caso di free press sulle Alpi. E’ un giornale indipendente, non frutto di un’iniziativa imprenditoriale, né istituzionale.
Redazione e collaboratori forniscono il proprio impegno a titolo gratuito e volontario, mossi da un’adesione profonda e non effimera ai valori della cultura alpina.