Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Ossola bella e buona

Ossola bella e buona - Monterosa edizioniNella piovosissima estate 2014 Alberto Paleari e Livia Olivelli si sono messi in cammino per i sentieri delle amate montagne ossolane. 
Sei mesi dopo, esce  “Ossola bella e buona-Sentieri e sapori dal Monte Rosa alla Val Formazza” un libro di due alpinisti scritto a quattro mani per raccontare ciò che hanno visto, chi hanno incontrato, dove e come hanno alloggiato, mangiato e bevuto. Tutte le 53 gite sono state percorse nel 2014, molte sono brevi e facili passeggiate accessibili a tutti, alcune sono più lunghe e impegnative, pochissime sono abbastanza difficili e richiedono un buon allenamento. L’ambizione degli autori è stata di racchiudere in poco meno di 300 pagine l’anima dell’Ossola, con le sue montagne, valli, alpeggi, boschi, villaggi, città, storia, arte, gastronomia, cultura. 

Il libro edito dalla Monterosa Edizioni di Gignese (vb) è in vendita nelle migliori librerie del Piemonte e della Lombardia. E'anche possibile acquistarlo direttamente scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure accedendo allo Shop Moonterosa Edizioni attraverso la pagina Facebook: www.facebook.com/monterosaedizioni 

I numeri della guida in vendita a Euro 27,50.

  • 264 Pagine in formato 16 x  23
  • 200 Foto
  • 53 itinerari
  • 78 Indirizzi del gusto

Per altre informazioni:
MonteRosa edizioni di Livia Olivelli
Via della Reita 8 - 28836 Gignese (VB)Tel. +39 0323.208453
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Associazione Culturale Il Rosa

L'associazione Culturale gestisce la pubblicazione del periodico "Il Rosa - Giornale di Macugnaga e della valle Anzasca". 
Il giornale non viene venduto, ma inviato ad “abbonati” che hanno versato liberamente una quota di contributo oppure solamente hanno segnalato l’indirizzo. Da oltre cinquant'anni è forse il primo caso di free press sulle Alpi. E’ un giornale indipendente, non frutto di un’iniziativa imprenditoriale, né istituzionale.
Redazione e collaboratori forniscono il proprio impegno a titolo gratuito e volontario, mossi da un’adesione profonda e non effimera ai valori della cultura alpina.