Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Di questo lavoro mi piace tutto

diquestolavoromipiacetuttoQuest'opera, realizzata da Marzia Verona per l'Artistica Editrice è una raccolta di testimonianze precedute da alcuni brevi capitoli esplicativi e corredata da oltre 100 foto a colori per conoscere meglio questo mondo e per riflettere su di una gioventù di cui si parla poco, così diversa dai “giovani bamboccioni” mantenuti da mamma e papà, ma anche dalla gioventù che sfila in manifestazione o riempie le piazze. 
Oltre settanta interviste in campo: dal veterinario nipote di margari al figlio del medico diventato pastore nomade, senza dimenticare chi alleva 5-6 capi per passione ed intanto svolge un altro mestiere e chi ha scelto di emigrare in Polonia per trovare gli spazi che, nella sua terra vittima della cementificazione, gli erano negati.
C’è chi alla montagna è tornato per viverci e lavorare, chi sogna di poter riprendere a salire in alpeggio come i propri nonni, mentre altri ancora hanno saputo re-inventare un’attività tradizionale in modo da avere una vita dignitosa e soddisfacente anche in quota. A queste si affiancano interviste raccolte on-line in diverse regioni d’Italia tra giovani e giovanissimi allevatori, desiderosi di aggiungere la loro voce a questa ricerca.

Associazione Culturale Il Rosa

L'associazione Culturale gestisce la pubblicazione del periodico "Il Rosa - Giornale di Macugnaga e della valle Anzasca". 
Il giornale non viene venduto, ma inviato ad “abbonati” che hanno versato liberamente una quota di contributo oppure solamente hanno segnalato l’indirizzo. Da oltre cinquant'anni è forse il primo caso di free press sulle Alpi. E’ un giornale indipendente, non frutto di un’iniziativa imprenditoriale, né istituzionale.
Redazione e collaboratori forniscono il proprio impegno a titolo gratuito e volontario, mossi da un’adesione profonda e non effimera ai valori della cultura alpina.