Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Ossolana Acque

Ossolana AcqueOssolana Acque è una società che opera da più di quindi anni nel settore dell’ecologia fluviale. L’azienda nasce dalla passione dei due soci fondatori, mossi dall’iniziativa di contribuire con gli Enti Pubblici, le associazioni piscatorie e ambientali, alla gestione e tutela degli ecosistemi acquatici presenti sul territorio. Oggi la società è impegnata in più settori, dall’allevamento ittico a fini di ripopolamento, alle consulenze ambientali, ai servizi in alveo alle imprese edili o idroelettriche.
Ossolana Acque è una giovane azienda agricola che opera nel settore ambientale delle nostre acque interne specializzata nell'allevamento e produzione di gamberi di fiume (Austropotamobius italicus) e di specie ittiche lacustri e fluviali. Si trova nel Comune Walser di Ornavasso in Val d'Ossola e la sua caratteristica peculiare è la specializzazione nella salvaguardia e nello studio del gambero di fiume nostrano.
Particolare interesse è rivolto anche alla gestione ed allevamento delle specie ittiche di interesse faunistico.

Ossolana Acque e' impegnata, sin dalla sua nascita, in ricerche private in campo ambientale, occupando anche strutture aziendali per ulteriori e più approfonditi studi in sede. I principali interessi sono  rivolti alla valorizzazione delle ittiocenosi delle acque interne ed all'applicazione delle tecniche d'acquacoltura per le specie esigenti, di difficile svezzamento o di particolare interesse faunistico.

Ossolana Acque S.n.c
Regione Pra del fico, 1
28877 Ornavasso (VB)
Tel. +39 335 744 4585
P.iva 02183330030
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Associazione Culturale Il Rosa

L'associazione Culturale gestisce la pubblicazione del periodico "Il Rosa - Giornale di Macugnaga e della valle Anzasca". 
Il giornale non viene venduto, ma inviato ad “abbonati” che hanno versato liberamente una quota di contributo oppure solamente hanno segnalato l’indirizzo. Da oltre cinquant'anni è forse il primo caso di free press sulle Alpi. E’ un giornale indipendente, non frutto di un’iniziativa imprenditoriale, né istituzionale.
Redazione e collaboratori forniscono il proprio impegno a titolo gratuito e volontario, mossi da un’adesione profonda e non effimera ai valori della cultura alpina.