Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Bio Express

BioExpressUn gruppo di produttori dell’Alto Adige che si occupa della coltivazione di frutta e verdura applicando le regole della produzione biologica. Particolare attenzione viene riservata alla vendita diretta dei loro prodotti. Questo innovativo sistema di vendita non solo si instaura un rapporto diretto e personalizzato tra il produttore ed il consumatore, ma consente anche un vantaggio di prezzo per il consumatore ed un ricavo equo per il produttore.

Perchè Biologico

In un mondo in cui gli scandali ecologici sono fatti quotidiani, in cui domina l’egoismo e la voglia di potere, sempre più persone sono alla ricerca di prodotti naturali per una vita sana e giusta. Cosa vuol dire BIO, lo si può trovare nella norma europea 2092/91. Più precisamente:

  • è vietato l’uso di sostanza chimiche e/o sintetiche per trattare le piante
  • è vietato l’uso di diserbanti
  • è vietato l’utilizzo di concimi non naturali

I concetti del “biologico” e dell’ “ecologico” sono protetti e garantiti da un controllo dalla coltivazione alla vendita. Appropriati periodi di crescita dei frutti, coltivazione curata dei campi e l’uso di concime organico sono le basi per una coltivazione BIO. Per questo motivo noi Vi offriamo prodotti alimentari che sono stati coltivati in natura e con sistemi e prodotti naturali. La natura regala all’uomo tutto quello che serve per una vita sana.

Bioexpress Srl
Via Steinach nr 45
39022 Lagundo (BZ)

Associazione Culturale Il Rosa

L'associazione Culturale gestisce la pubblicazione del periodico "Il Rosa - Giornale di Macugnaga e della valle Anzasca". 
Il giornale non viene venduto, ma inviato ad “abbonati” che hanno versato liberamente una quota di contributo oppure solamente hanno segnalato l’indirizzo. Da oltre cinquant'anni è forse il primo caso di free press sulle Alpi. E’ un giornale indipendente, non frutto di un’iniziativa imprenditoriale, né istituzionale.
Redazione e collaboratori forniscono il proprio impegno a titolo gratuito e volontario, mossi da un’adesione profonda e non effimera ai valori della cultura alpina.