Piccola pubblicità

Vuoi partecipare alle campagne pubblicitarie del portale Montagna da Vivere ? Rilancia con noi la tua impresa con banner mirati a partire da 50 Euro/anno.
Per informazioni scrivi a: staff@montagnadavivere.it

 

Le Pubblicazioni

In questa sezione presentiamo una breve sintesi di pubblicazioni che parlano di uomini e montagne. Siano esse romanzi per pensare, saggi per riflettere o immgini per sognare. L'importante è continuare a leggere, dare spazio alle idee e alle storie delle Terre Alte.


Otto anni di avventure, di piccole e grandi imprese, di momenti indimenticabili, di intense emozioni. Vissute da Roberto Colombo, un professore di liceo e da un folto gruppo di suoi studenti che, stanchi di sottostare inermi alle decisioni irrazionali di chi ha voce in capitolo nella stanza dei bottoni, hanno cercato altrove – sull’Alta Via dei Monti Liguri piuttosto che in Islanda, in Corsica piuttosto che sul Monte Rosa – un senso da poter attribuire alla propria condizione.

Esce in questi giorni nelle librerie, edito da Monterosa Edizioni di Gignese (VB), il volume: L'angelo che scese a piedi dal Monte Rosa di Alberto Paleari.
L'autore racconta in questo romanzo picaresco e a tratti commovente la vita avventurosa, gli amori e le passioni di un ragazzo walser, nato all'ombra del Monte Rosa, che diventerà col nome di Tanzio da Varallo uno dei maggiori pittori del '600. Il suo "David con la testa di Golia" è ritenuto da Vittorio Sgarbi "il più bel David nella storia della pittura".

Giovanni De Maurizi (1875 – 1939), fu coadiutore a Santa Maria Maggiore e parroco a Trontano, Montescheno e Premia. Consultò con puntiglio e acume gli archivi storici, civili e religiosi dei luoghi dove condusse la missione pastorale. Pubblicò numerose opere tra cui la prima edizione di “L’Ossola e le sue valli”.

Esce in questi giorni nelle librerie edito da Monterosa Edizioni, Le montagne e il profumo del mosto, il nuovo libro di Alberto Paleari
Il suo libro più vero, quello in cui racconta il suo apprendistato alpinistico, la professione di guida alpina, la pericolosa bellezza della montagna, la sua vita "dolce come un grappolo d'uva matura" e quella della sua famiglia che ha posseduto per quattro generazioni un'azienda vinicola.

Il libro, edito da Alessandro Grossi con il patrocinio del Comune di Formazza, rappresenta in quasi 500 pagine elegantemente illustrate con fotografie d’epoca e rare rappresentazioni artistiche, il risultato degli studi che da trentacinque anni, con instancabili scavi negli archivi, l’autore, che ha vissuto a lungo in Formazza, ha dedicato alla storia della sua valle.

Piccolo elogio della notte in montagna

C’è un momento cruciale nella liturgia del rifugio: quando si apre la porta e si va. L’attimo prima eri un ospite, l’attimo dopo sei padrone del tuo destino.