Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Locanda Il Campo della Quercia

A fine dicembre 2014 si è conclusa la trasformazione di questa vecchia casa padronale del secolo scorso in struttura ricettiva, la locanda il Campo della Quercia. Rispettando le sue caratteristiche, tipiche delle antiche case di montagna, è stata arricchita con le comodità dei nostri giorni, in grado di assicurare agli ospiti confort e relax.
La locanda il Campo della Quercia
E poi, l’accostamento di legno e di pietra naturale crea un’atmosfera calda e familiare, capace di suscitare suggestive emozioni. La corona di montagne che si possono ammirare dal bar panoramico e dalla terrazza, e l’ambiente circostante poco antropizzato, dove non è raro sorprendere i caprioli al pascolo, fanno di questo posto una meta ideale sia per gli sportivi che per i più pigri, offrendo ad entrambi varie possibilità di svago. Anche il nome ha una storia da raccontare.
Nonostante oggi non ci siano querce imponenti nei pressi della locanda, il prato in cui si trova è da sempre conosciuto come champ dal rure, che tradotto dal dialetto locale significa campo della quercia.In omaggio alla tradizione, abbiamo quindi deciso di dare all’intera struttura questo nome, che evoca in modo immediato la natura in cui siamo immersi.
 
 
Borgata Alberti 1
Pagliero 12029 San Damiano Macra (CN)
Telefono:+39 333 332 88 36
Fax:+39 0171 918 142
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tags: Locanda, Valle Maira

Associazione Culturale Il Rosa

L'associazione Culturale gestisce la pubblicazione del periodico "Il Rosa - Giornale di Macugnaga e della valle Anzasca". 
Il giornale non viene venduto, ma inviato ad “abbonati” che hanno versato liberamente una quota di contributo oppure solamente hanno segnalato l’indirizzo. Da oltre cinquant'anni è forse il primo caso di free press sulle Alpi. E’ un giornale indipendente, non frutto di un’iniziativa imprenditoriale, né istituzionale.
Redazione e collaboratori forniscono il proprio impegno a titolo gratuito e volontario, mossi da un’adesione profonda e non effimera ai valori della cultura alpina.