CIPRA - Commissione
internazionale per la protezione della Alpi

cipra_logoLa CIPRA è un’organizzazione non governativa, autonoma e senza scopo di lucro che si impegna per la protezione e lo sviluppo sostenibile delle Alpi fin dal 1952. Con la sua sede internazionale in Liechtenstein, le rappresentanze in sette Stati alpini e un centinaio circa di organizzazioni e istituzioni aderenti, la CIPRA rappresenta oggi un’importante rete alpina. Grazie a questa larga base siamo all’avanguardia nella proposta di soluzioni ai problemi e alle sfide attuali verso un futuro sostenibile ed ecologico del territorio alpino. La Convenzione delle Alpi, trattato internazionale vincolante firmato dagli Stati alpini nel 1991, risale a un’iniziativa della CIPRA ed è un leitmotiv per le nostre attività e una piattaforma per la cooperazione internazionale.

Bressanone - Città alpina dell’anno 2018

Bressanone-Brixen (Bz)  è la nuova “Città alpina dell’anno” del 2018. La città rappresenta il centro regionale di uno dei principali complessi vallivi della Provincia autonoma di Bolzano.

Leggi tutto...

Tolmezzo - Città alpina dell’anno 2017

Tolmezzo (UD), il centro più importante della Carnia (Friuli-Venezia Giulia), è stata insignita del titolo di “Città alpina dell’anno 2017” per l’impegno dispiegato per una politica urbana sostenibile e inclusiva.

Leggi tutto...

Morbegno - Città alpina dell'anno 2019

Morbegno (So) è stata nominata "Città Alpina dell'anno 2019". La piccola cittadina della Valtellina, vicina al lago di Como è ricca di storia e cultura ed è una punta di diamante tra gli amanti del turismo dolce.

Leggi tutto...

Il 5 aprile 2013 Lecco ha solennemente inaugurato il suo anno di Città Alpina in presenza di una delegazione del Parlamento dei giovani della Convenzione delle Alpi. Insieme hanno avviato iniziative per una maggiore sostenibilità nelle città alpine.
Lecco, capitale dell’omonima Provincia lombarda, accoglie ogni giorno qualche migliaio di pendolari.

L’esigenza di una mobilità sostenibile e di una migliore qualità dell’aria sono perciò temi particolarmente impellenti. La neonominata «Città alpina dell’anno 2013» costruirà iniziative incisive a riguardo: il «Piedibus», con cui circa 650 ragazzi vanno a scuola a piedi, evitando in questo modo l’emissione di otto tonnellate di CO2 all’anno, verrà fin da subito offerta anche il pomeriggio. Si procederà anche ad allargare la rete di piste ciclabili e l’offerta di «bike sharing».

Lecco punta inoltre ad incentivare le costruzioni ad alta efficienza energetica e intende introdurre l’uso di LED a bassissimo consumo energetico nell'illuminazione pubblica. L’anno della città alpina è infine all’insegna dell’acqua: il depuratore verrà ammodernato e ingrandito; la popolazione verrà sensibilizzata per un uso più oculato della preziosa e limitata risorsa acqua e tre torrenti che sfociano nel lago sul territorio della città verranno rinaturalizzati. Per la fine di ottobre è prevista una conferenza scientifica sul tema dell’acqua e del cambiamento climatico.

Fonte: Associazione Città alpina dell'anno

Notizie

Notizie varie e iniziative emergenti dalla società civile dell'arco alpino

Progetti

Panoramica dei progetti in corso o completati della CIPRA

Pubblicazioni

Elenco delle pubblicazioni edite dala CIPRA

Dossiers

Informazioni e prese di posizione su temi di rilevanza alpina