Economia e sviluppo sostenibile del territorio Alpino.

Unisciti al progetto

Valorizzazione delle Terre Alte.

Il nostro intento è quella di offrire alle aziende e alle strutture ricettive che decideranno di aderire, uno spazio web aggiuntivo per promuovere i loro prodotti, segnalare appuntamenti o eventi che le riguardano e favorire lo scambio di informazioni sulle loro attività dando quindi il nostro supporto allo sviluppo di una soluzione di marketing adeguata e contestuale.
Offriamo ai nostri visitatori una vetrina aggiuntiva su queste aziende che, con la qualità del loro lavoro, riescono a mantenere vive le tradizioni e la cultura delle Terre Alte.


Storia della Valsesia

Oltre che inventore e pittore, Leonardo è stato anche un precursore dell’alpinismo, salendo sul Monte Rosa all’inizio del ‘500. Al riguardo Enrico Rizzi scioglie ogni dubbio nell'opera  “Storia della Valsesia”, fresca di stampa a opera della Fondazione Monti e che sarà presentata sabato 2 Marzo 2013 a Varallo a cura della local sezione del CAI.

Il genio universale è arrivato al Col d’Olen, sopra Alagna, mosso dalle scoperte scientifiche dell’alta montagna più che dall’anelito della conquista alpinistica su quello che allora era il Monboso, toponimo usato in Valsesia e derivato forse da quello dell’alpe Bors. La “sperienza del Monboso” ritorna negli scritti leonardeschi che Rizzi recupera nella sua ampia e approfondita ricerca di oltre 400 pagine, arricchita da un eccezionale corredo fotografico, anch’esso di grande interesse storico. Può sembrare curioso che uno studioso ossolano si sia occupato (da ben quarant’anni) della Valsesia, oltre che dei Walser, suo primo e più sostanzioso amore. Ma si tratta solo di un ricorso storico, poiché già all’inizio dell’Ottocento il canonico valsesiano Nicola Sottile aveva scritto un “Quadro dell’Ossola”. Ora le parti si sono invertite.

Lontano dalle stucchevoli pedanterie di analoghi volumi , questa Storia valsesiana sarebbe piaciuta sicuramente a Indro Montanelli che, come noto, aborriva i “mattoni” dei cattedratici. Enrico Rizzi sa invece coniugare il rigore scientifico con una narrazione avvincente e godibilissima nella quale scorrono episodi e personaggi dalla preistoria alla fine dell’Ottocento. Il tutto con il valore aggiunto di numerose pergamene inedite e delle trascrizioni dei manoscritti dell’abate Carestia. È quindi una storia in molte parti nuova, che scorre, come il Sesia (o la Sesia) attraverso i millenni dalle “celtiche foreste” dell’antichità, ai medioevali conti di Biandrate, fino a fra’ Dolcino, un misto di mito e realtà. Naturalmente ampio spazio è dedicato alla fondazione della “Gerusalemme valsesiana” e ai grandi artisti locali che l’hanno ornata. Uomini e soldati, battaglie e briganti, contrabbandieri e avventurieri. Ma anche i “conquistatori” pacifici come i Walser che invece delle armi portavano soltanto gli attrezzi del loro faticoso lavoro per modellare proficuamente le terre alte.

Nel ‘700 c’è il passaggio amministrativo dalla Lombardia al Piemonte con le sue conseguenze. E infine, dopo Napoleone, ecco l’arrivo del turismo e la conquista del Rosa , che non parla soltanto inglese, ma soprattutto valsesiano grazie all’abate Gnifetti e agli “ecclesiastici intellettuali” come Pietro Calderini, Antonio Carestia e Giuseppe Farinetti.

Ogni capitolo si chiude con un corposo orientamento bibliografico e con le prospettive della ricerca. È un complemento che, già da solo, dà l’idea della monumentale ricerca archivistica dell’autore.

Teresio Valsesia

CIPRA

La Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi è un’organizzazione non governativa, autonoma e senza scopo di lucro che si impegna per la protezione e lo sviluppo sostenibile delle Alpi fin dal 1952.

Approfondisci

Università della Montagna

Il centro Universitario UniMont - Università della Montagna di Edolo(BS) è un innovativo centro di formazione e di ricerca, specializzato nello studio e nell’analisi delle complessità del territorio montano.

Approfondisci

Associazione Culturale Il Rosa

L'Associazione si occupa della redazione del periodico "Il Rosa. Giornale di macugnaga e della Vallle Anzasca".
Da oltre cinquant'anni è forse il primo caso di free press sulle Alpi

Approfondisci

Appuntamenti ed eventi


Macugnaga Bandiera Arancione del Touring Club Italiano

Il Cortile della Armi del Castello Sforzesco di Milano ha accolto oggi gli stand dei borghi italiani dichiarati Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano....

1962-2022

L'Ossola Outdoor Center di Crevoladossola (VB) ospiterà fino al 2 dicmebre la nuova tappa della mostra itinerante "1962-2022 60 anni di storia delle Alpi...

Corto e Fieno 2022

Da giovedì 6 a domenica 9 ottobre 2022 torna Corto e Fieno, il Festival Internazionale del cinema rurale sul lago d’Orta, tra le province di Novara e...

Walser Häpla Fest 2022

Causa maltempo la manifestazione è annullata!!. L'evento organizzato dalla Proloco e dal Comune di Formazza è rimandata al prossimo anno e permetterà ai...

Dal mondo della Montagna...


Un collettivo per la bottega del paese

Cipra

Un gruppo di abitanti ha rilevato la bottega di Saint-Martin-de-la-Cluze/F. Il bar-drogheria “Chez Jeanne” è stato interamente ripensato, e ora ne approfitta...

La Via Alpina ha bisogno di te!

Cipra

Percorsi ben segnalati e sicuri da Trieste al Principato di Monaco, una programmazione delle escursioni semplice e individuale grazie alle innovazioni...

Associazione Escolo Sancto Lucio di Coumboscuro

Territorio

Tutto è iniziato circa 70 anni or sono quando "lou magistre " - al secolo Sergio Arneodo - un giorno disse agli allievi di allora che riempivano la...

Custodiamo la Valsessera vince il premio Marcello Meroni

Territorio

L'Associazione di volontariato “Custodiamo la Valsessera”, vince nella sezione Ambiente,  la decima edizione del premio Marcello Meroni, dedicato a...

Paolo Crosa Lenz presidente Aree Protette dell'Ossola

In primo piano

Nei giorni scorsi Paolo Crosa Lenz è stato nominato presidente delle Aree Protette dell’Ossola. Insegnante, scrittore, Direttore de “Il Rosa”, alpinista....

Parchi Naturali dell’Ossola

Territorio

Paolo Crosa Lenz giornalista e scrittore, dal 2016 presidente dell'Ente di Gestione delle Aree Protette dell'Ossola, ci racconta un anno ricco di...

Letteratura di Montagna: i nostri suggerimenti